martedì 24 maggio 2011

Simpatia... di padre in figlia!

E se hai voglia di startene un pò per fatti tuoi, ma la casa è un buco e voi siete in due, l'unico posto che ti rimane è quello: il bagno!

Immagine presa dal web


Ti ci avvii portandoti dietro lo stereo -eh si, parliamo di qualche annetto fa, ora altro che stereo, mi porto dietro la nana!! - la maschera ai fanghi, il domopack, gli smalti, la crema preziosa per il viso e un quantità di CD assurda.

" Amore, ti serve il bagno? No, perchè vorrei rilassarmi un pò!"

Lui alza un sopraciglio, poi mi vede carica delle mie pozioni e meraviglie e capisce:
"No, non mi serve, tranquilla! Prenditi tutto il tempo che vuoi!".

Ahhh, un pò di pace e tranquillità. Stereo a palla e comincia l'opera di ristrutturazione. Si, perchè io mi rilasso anche così, facendo una maschera al viso, e una alle cosce, cantando e sculettando a tempo di musica mentre provo e scelgo lo smalto da mettere con tutta calma.


A vedermi, farei invidia a Fiona e Shrek! Maschera verde in faccia, l'asciugamano a turbante nei capelli, le gambe inguainate tipo cotechino ecc ecc... ma non c'è nulla di più bello del rimettersi in sesto. Ti riappropri di te stessa, dei tuoi spazi e ti senti subito meglio.

Quando tutto è compiuto, una bella doccia rinvigorente, mi asciugo i capelli per benino, mi vesto carina, un filo di trucco, spengo lo stereo, raccolgo tutte le cianfrusaglie e sono pronta per volare fra le sue braccia, più carica di prima!

Giro la chiave nella toppa, apro la porta e..... AAAHHHHHHHHHHH!!
Un qualcosa di caldo e enorme mi cade sui piedi a peso morto, anzi IO SONO QUASI MORTA, DALLO SPAVENTO!!! Abbasso gli occhi e LUI è lì a terra che si contorce dalle risate!

Questo è un suo cavallo di battaglia, inginocchiarsi dietro la porta del bagno, appoggiarsi solo con la testa e così quando apri, lui ti cade addosso, facendoti perdere ameno 10 anni di vita!

Riuscite ad immaginare il primo anno di convivenza, con quale spirito la sottoscritta andava in bagno o chiudeva una porta!??

Bene, la vera notizia è che sembra proprio aver trasmesso questo "gene simpatico" anche alla scricci, che dopo piccole cose come i biscotti sbriciolati nelle pantofole o oggetti non identificati, lavati insieme al bucato, ora è passata ad un livello superiore.

Sono in cucina e sento un urlo ovattato provenire dalla camera da letto. Ovviamente corro di là, ma non la vedo e non la sento più! "Scricci, scricci dove sei?" Un rumore attutito e un movimento fulmineo, una mano da sotto al letto mi afferra il piede:
"OOOOOODDDDDDDDDDDDIIIIIIIOOOOOOOOOO!!!"


S'era incastrata sotto al letto, no ma dico, mi volete far morire???

6 commenti:

  1. ahahahahahahah!!!! noooooo!!! grandiiii!!!!!

    RispondiElimina
  2. hahahahhah!!!altro che momento di relax!!!:))

    RispondiElimina
  3. ahahah!!! troppo divertente!!!
    anche il mio monello si diverte a far scherzi...
    quando era più piccolo svuotava uno sportello di un mobile occultando quel che toglieva poi ci si metteva dentro e si chiudeva...quando sentiva che mi avvicinavo buuuuHHH!!! spuntava fuori e mi spaventavo ! poi crescendo...lo spazio lì era troppo piccolo...ma in un armadio ci stava comodo comodo...ora adora gli insetti finti...beh! a volte li trovo nel bucato appena raccolto,in quello da stirare o in quello stirato...altre volte vicino al portone d'ingresso...o in giro sparsi sul pavimento...sembrano così veri quando non ci si aspetta di vederli!!!
    però...facciamoli crescere...e la vendetta si compierà da sè...toccherà anche a loro di avere figli monelli che gli faranno scherzetti!!!!
    hihihi!!!!!

    RispondiElimina
  4. Oh mamma, gli insetti finti no!! Potrei davver restarci secca e non ne sspirato senso che piacerebbe a me!! ^__^ hai ragione Lela, un giorno capiranno cosa stiamo passando :D

    RispondiElimina
  5. sara'uno spasso,certo si vive con una certa ansieta'ma troppo forte!!

    RispondiElimina
  6. Antonella, passa da me, ho un premio da consegnarti... Un bacio, Sara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...