lunedì 18 aprile 2011

PASTA RICCA AL GRATIN

Ai tempi dell'università -sembra passata una vita e invece sono solo 3 anni fa!- io e i fornelli non andavamo molto d'accordo, diciamo pure che avevo quei 3 piatti base più una varietà incredibile di scatolette. A pensarci, ne ho fatta di strada! ^__^

Quello che mi veniva meglio era gnientepopodimenoché: la pasta al pesto!! Ma mica il primo pesto preso a caso dal bancofrigo del super, no! Solo quello che mi inviava la mia mamma! Eh si, perchè da quando sono "ucita di casa" mia madre è diventata la Signora dei Pacchi. Riesce ad inviarmi qualsiasi cosa, senza troppi problemi. E' solo grazie a lei se prima a Roma e ora a Bruxelles, non sento troppa nostalgia dei prodotti tipici di casa mia!

Posso dirvi solo che pur avendo partorito qui a Bruxelles una settimana dopo Natale, la prima cosa che ho mangiato in ospedale è stato una rosetta - e qui non se ne trovano - con la mozzarella di bufala fresca e il prosciutto crudo! Me lo sognavo anche di notte durante i 9 mesi di attesa! E appena tornata a casa, ho trovato pronti i miei adorati friarielli con un pezzettino di salsiccia di giù, ovviamente!! o.O La mia mumy è unica! :D

E' per questo che quando trovo dei contest carini con prodotti tipici, irreperibili da queste parti, mi rivolgo a supermumy. Stavolta non c'è stato neanche bisogno di chiedere! Nell'ultimo pacco, arrivato fresco fresco da Napoli ho trovato, meraviglia delle meraviglie, un bel pò della mia pasta preferita. E allora, pronti per il contest di Cleare?

Ho deciso di preparvi il primo piatto "un tantinello più elaborato" che ho imparato a fare tutta sola soletta, nella mia prima scassatissima cucina romana. Diciamo, il secondo step dopo la pasta al pesto, quindi niente di complicato o di eclatante, ma a me ricorda sempre uno dei periodi più belli della mia vita. Quando correvo a casa dopo le lezioni per preparare qualcosa di buono da mettere in tavola per me, il mio amore e i nostri amici. Da lì, poi ho cominciato a sperimentare e oggi posso dire che va effettivamente meglio!

PASTA RICCA AL GRATIN


500 gr Radiatori n°87 (Cleare ;)
1 L. passata di pomodoro
mozzarella,
melenzane a funghetto
200 gr ricotta fresca
sale, pepe
parmigiano
basilico
Mettere a bollire una pentola d'acqua. Nel frattempo, in un pentolino a parte soffriggere 2 spicchi di aglio in un pò di olio, aggiungere la passata di pomodoro, salare e lasciar restringere un pochino. Solo alla fine aggiungere quache foglia di basilico per profumare. In una padella antiaderente, cuocere la melenzana precedentemente tagliata a dadini, messa sotto sale e poi lavata e strizzata. Da parte, tagliare a cubotti la mozzarella. Portare la pasta a metà cottura, poi scolarla e passarla sotto l'acqua fredda (per evitare che diventi scotta). A questo punto persare un mestolo di sugo sul fondo della pirofila, una metà del sugo va nella pentola con la pasta e l'altra metà tenerla da parte per dopo. Nella pentola avremo la pasta e il sugo, aggiungere la ricotta, la mozzaarella a cubetti, le melanzane, una manciata di parmigiano, una spolverata di pepe e un filino d'olio evo. Amalgamare bene il tutto versarlo nella pirofila in modo che sia distribuito uniformemente, alla fine versare il sugo rimanente, così da coprire tutta la superficie. Spolverare abbondantemente di parmigiano, qualche altro cubettino di mozzarella sparso e un filo d'olio per finire. Mettere in forno già caldo, a 180° finché non si forma una crosticina dorata. Con il mio forno ci sono voluti circa 35 min. Et voilà... il piatto è pronto! Dov'è il piatto? Anche stavolta non sono riuscita a fotografarlo! Avevamo ospiti a pranzo e... beh, è andata così! Di certo non posso concorrere per la miglior foto, speriamo nel resto, ma dato che tutti hanno gradito molto... un pò ho già vinto! ;)

Ho utilizzato le pentole della linea Greenline di Ballarini e la pirofila di Le Creuset.



Con questa ricetta partecipo al contest di Il Pomodoro Rosso
e incrocio pure le dita! :)









Intanto vi comunico che sono in finale nel contest di Jul's Kitchen, per me è davvero una gioia visto che in genere non mi piace parlare di me... in quanto me medesima ;P ma si vede che quel che ho raccontato è piaciuto e, beh che dire, spero piaccia anche a qualcuno di voi. Se è così e vi va, votatemi, sono la quarta della lista :D

Vi abbraccio tutti tutti e buona settimana!

16 commenti:

  1. è bello quando arriva il pacco di mammà ne so qualcosa....ti senti a casa.....
    per la ricetta che dirti sei na vera cuoca ^^
    bacionissimi

    RispondiElimina
  2. Amò, t'ho votato ih ih ih! questa pasta è troppo invitante. ne hai fattasì di strada, e come l'hai fatta beneeeeeeee!!!
    c'ho fame adesso, ed è per colpa tua O.O

    RispondiElimina
  3. niente fa piu'"casa" di un bel piatto di pasta...poi uno come il tuo...gnammyyyyyy

    RispondiElimina
  4. Davvero ottima.Un piatto di pasta gratinata davvero gustoso.
    Un abbraccio.
    Fausta

    RispondiElimina
  5. Capisto benissimo cosa si prova quando si riceve un pacco da parte della mamma... a me è capitato quando andavo all'università,mi sentivo come a casa! La pasta dev'essere proprio buona! Un abbraccio e buonissima settimana

    RispondiElimina
  6. Ora vorrei capire che cavolo avevo in testa ieri sera quando ho deciso di fare il fioretto "niente pane e pasta" fino a PAsqua....vedo questa pasta deliziosa e mi sto già sentendo male per l'astinenza!!!!! :( baci, Flavia

    RispondiElimina
  7. ne hai fatta si di strada...accipicchia!

    ebe!!! i friarielli poi!!!! arrrgggg uffi! li voglio pure io!!

    brava la mummy. baciotti

    RispondiElimina
  8. belle ricette ... ti seguo!
    a presto

    RispondiElimina
  9. complimenti, una vera delizia per il palato! :)

    RispondiElimina
  10. Buonissima, molto gustosa.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. di certo è appetitosissima, non si può dar torto ai tuoi commensali!

    RispondiElimina
  13. Buonissima, una vera delizia per il palato!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...