mercoledì 6 aprile 2011

Cosa bolle in pentola?

Ma dove è finita la primavera?
Qui marzo sembra essere arrivato adesso, giusto quel tantinello in ritardo! Mi sveglio con un bel cielo limpido, faccio tutte le faccende di corsa e sempre di corsa preparo me e scricci per "l'ora d'aria". Nel frattempo mi sorbisco l'eterna indecisione di questa bambina -sciamo?pacco! nooo bibbi!! nooo, bibbi bia bia- ma da chi avrà preso!?! ;)
Finalmente siamo in strada e... 'mazza che freddo, e 'sto vento da dove è uscito??
Giusto il tempo di essersi allontanata da casa quel tanto che basta ed ecco apparire la nuvoletta di fantozzi, con tanto di pioggerellina infida e bastarda che ti entra dappertutto!
Ovviamente sono attrezzata! Cappellino e copertina per lei, telo antipioggia per il passeggino e ombrel... no, l'ombrello è a casa!! E non ho neanche l'impermeabile!! E mi ero appena stirata i capelli! Ma merxxxxd!!!

E così, di sera, stanca e infreddolita, sento ancora il bisogno di qualcosa di caldo, rinvigorente, buono. Qualcosa che ci scaldi la serata e allora, tiro fuori la rossa, un pò di ingredienti da metterci dentro e... voilà! Questo piatto è nato così, e posso assicurarvi che ha sortito il suo effetto, poi capirete cosa intendo! :)


1 patata media
1 carota
1 cipolla rossa
100 gr di mix di legumi e orzo perlato
-lenticchie, ceci, borlotti,orzo-
salsiccia a tocchetti
brodo vegetale
olio evo
sale e pepe
salvia, timo, maggirana

Mettere a bagno la sera prima i legumi e l'orzo perlato.
Affettare la cipolla sottile sottile e lasciarla imbiondire con un paio di cucchiai di olio, nel tegame -per me, ovviamente Le Creuset!;)-. Tagliare la carota a julienne e la patata a pezzettoni, aggiungerli nel tegame e farle rosolare insieme alla salsiccia tagliata a tocchetti. Dopo averli rigirati per un paio di minuti, aggiungere i legumi ben sciaquati e scolati e coprire il tutto con brodo vegetale caldo. Deve essere coperto a filo, nel caso occorra, aggiungere ancora del brodo caldo durante la cottura. Cuocere a fiamma medio/bassa e col coperchio, per almeno per un'ora, un'ora e mezza. Verso fine cottura regolare di sale e aggiungere le spezie. Servire molto caldo con un filino di olio a crudo, una spolverata di pepe e crostini caldi.

Ecco, normalmente qui dovrebbe esserci un'immagine del piatto, ben presentato e fotografato...
mmhmmm non c'è! Giuro, volevo metterne un pò da parte per fotografarla il giorno dopo con la luce, ma non è rimasto nulla! Anche la scricci ha mangiato le mollichine di pane imbevute nel sughetto! ;)

Enjoy ;D



8 commenti:

  1. finalmente un piatto che faccio anche io a me piace moltissimo.....
    anche qui stamane fa freschetto eppure ci sono stati giorni caldissimi meno male che nn ho fatto il cambio stagione.....
    un bacione a scricci...................

    RispondiElimina
  2. Buona ! devi sapere che anch'io non ho smesso di preparare questo tipo di ricette...ciao

    RispondiElimina
  3. Ca semble délicieux. Plein de saveurs.
    A très bientôt.

    RispondiElimina
  4. anche io nn ho messo da parte queste ricette,specie per cena :)

    RispondiElimina
  5. ahahahahahah fatto bene, ogni tanto bisogna spazzolare tutto, non pensando al blog! che bontà! complimenti! :) bacioni!

    RispondiElimina
  6. Miam miam, vraiment j'adore ce genre de soupe. Un plat parfait pour un jour de froid. Bon moi je vous envoie des rayons du beau soleil de l'espagne. Buona giornata e avanti!

    RispondiElimina
  7. miam miam, credo che anche il Lolo se la papperebbe tutta... che buona, non servono le foto! con solo leggere la ricetta basta per sapere che è una bontà.
    baciotti da noi!

    RispondiElimina
  8. ottima idea ... complimenti e un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...