martedì 28 settembre 2010

Perche' il Belgio e' differente

Ieri sono uscita con la scricci nella "Smart" -alias passeggino Stokke- e... stavo per fare STRIKE!!
Ma di quelli da ennemila punti, mica una robetta così! Va bene, vi racconto...

Per chi non lo conoscesse, e sono molti, visto le facce e i commennti che sento per strada quando passeggiamo, lo Stokke è un passeggino dal design molto moderno. A mio avviso, l'intelligentata di mettere la seduta più in alto, lontano dagli scarichi delle auto e anche dai pericoli che continuo a vedere ovunque, è impagabile; e per questo non lo cambierei con nessun altro passeggino al mondo. Un contro però ce l'ha, è enorme!! Per guidarlo occorre davvero la patente e io ce l'ho, ma come con le auto vere, sono abbastanza imbranata!
Quindi, ritornando a ieri, stavamo passeggiando e provando a cambiare direzione, in una sola manovra stavo per far fuori una vecchietta col bastone, un ragazzino in carrozzella e nel tentativo di scappare da quell'ingorgo, al suono di "Pardon Madame, pardon!" stavo prendendo di faccia un anziano col girello!! o.O
Una volta scampato pericolo mi è venuta spontanea una domanda: "Ma hanno aperto le porte dell'ospizio? E' il giorno di libera uscita?".In effetti mi guardo intorno e nel raggio di 200 mt vedo numerose persone diversamente abili passeggiare liberamente e senza alcuna badante o aiutante. Mi fermo un attimo a riflettere e mi rendo conto che in realtà è sempre così e ovunque, per strada, al supermercat, nei negozi, negli uffici. Presto un attimo di attenzione e mi accorgo che ovunque ci sono rampe per le carrozzelle, scalini bassissimi, passaggi facilitati, ascensori, porte larghe, spazi appositi per parcheggi, marciapiedi liberi e chi più ne ha più ne metta e quinid per chiunque abbia problemi motori non poi così difficile muoversi in tutta autonomi! E lì mi è venuto da pensare alla mia Italia, alle reali difficoltà che un cieco o un diversamente abile deve affrontare solo per andare a comprare un litro di latte e mi è venuto da pensare quanto poco ci voglia per rendere civile un paese e dignitosa la vita di tutti i suoi abitanti.
Eh si, ultimamente qui iniziavo a sentirmi stretta qui a Bruxelles, a scorgere spesso difetti e problemi di questa terra e di questo popolo, stavo sviluppando una sorta di insofferenza a certi atteggiamenti e modi di fare così lontani dalla mia cultura... poi però vedi queste cose e lo devi ammettere, su alcune cose qui sono un passo avanti!
E per restare in tema, oggi vi propongo una specialità belga molto conosciuta e apprezzata, è uno dei piatti tipici, davvero tra i più buoni della loro tradizione.

CARBONADE FLAMANDE -6 persone-


  • 1,5 kg di carne di manzo, tipo spezzatino
  • 6 cipolle
  • 20 g di burro
  • 3 cucchiai di farina
  • 3 cucchiai di aceto di vino rosso
  • 1 litro di birra, preferibilmente belga -Grimbergen opp Chimay-
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 foglie di lauro
  • 4 rametti di timo secco oppure direttamente un bouquet garni
  • 160g di pane in cassetta
  • Sale, pepe

1. Pulire le cipolle e tagliarle sottili.2. In una pentola, fate rosolare i pezzetti di carne nel burro fuso, aggiungete la farina e e cipolle e mischiate bene. Lasciar cucere per 5 minuti cntinuando a mescolare, fino a che le cipolle diventano dorate.
3. Aggiungere l'aceto e lasciarlo evaporare per 2 minuti, poi aggiungere la birra, circa 50 cl di acqua, lo zucchero di canna, il bouquet garni e il pane fatto a pezzetti. Portare a ebollizione, coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 3 ore.
4. Quasi a fine cottura, togliere il coperchio e lasciare evaporare e ispessire la salsa.
5. Una volta pronta, servire con patate novelle al vapore, o nella più tipica tradizione belga, con un'abbondante porzione di frites e un bel boccale di birra ghiacciata.

Questa è la versione originale, poi c'è quella del mio Lui, che spesso e volentieri, tra i nostri amici ha riscosso più successo di quella del ristorante! Anche io la preferisco, perchè è buonissima e soprattutto perchè quando cucina lui io posso rilassarmi un pò! ;) Volete anche la sua ricetta?


Con questa ricetta partecipo al contest di Zucchero e Farina

8 commenti:

  1. carissima
    che bello leggerti
    ah la carbonade..quando ero piccola e siamo venuti in italia me la sognavo..mia madre non aveva la ricetta e quindi la mangiavamo una volta all'anno SE si tornava in belgio dai parenti. Allora non c'era internet e google ahah poi un po' di anni fa mia madre provando ha trovato una ricetta che gli somiglia..cmq certo che vogliamo anche la ricettina di lui..proverò sicuramente.
    Mio marito l'ha adora..noi si usa metterla sopra le patate fritte.
    un abbraccio a te e alla scricci
    bacioni
    Antonella

    RispondiElimina
  2. PER IL PASSEGGINO adesso ne ho visto modelli anche qui in Italia..dicono che sono più moderni perchè IL BIMBO è + in alto e non respira lo smog che di solito rimane altezza vecchi passeggini... per le rampe, accessi etc hai ragione...qui sono nelle nuove zone costruite e in costruzioni fanno marciapiedi grandi, rampe di accesso etc.... la mia zona è fatta così e ogni volta che mi sposto la rimpiango....

    RispondiElimina
  3. i paesi nordici hanno davvero una marcia in più per certe cose! venendo alla ricetta.. cosa aspetti a postarla per il mio contest?! :-)
    mi ricordo quanto era buona.. ma queste foglie di lauro si possono cambiare con l'alloro?

    bacio

    RispondiElimina
  4. @Antonella: non è difficile, prova a rifarla, così non dovrai aspettare di tornare in Belgio per un pò di sapore di casa. ;)

    @Twins: All'inizio tutti mi dicevano "ma che è 'sto coso?" io lo compreprei altre 100 volte ;)

    @Julia: fatto! Chissà perchè non ci avevo pensato! :) Domandina, ma alloro e lauro non sono la stessa cosa?

    RispondiElimina
  5. Grazie per la ricetta! si sono la stessa cosa ;-) io l'ho sempre chiamato alloro e qs mi ha confuso. bacio

    RispondiElimina
  6. ti dirò, anch'io avrei voluto comprarlo ma mi hanno regalato uno della chicco... costava meno!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. è proprio vero quello che dici!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Quache anno fa, abbiamo fatto uno dei nostri viaggi golosi dove assaggiamo di tutto, e girando per il Belgio abbiamo scoperto questo fantastico piatto esattamente a Bruges, accompagnato dalla triple... la famosa birra...
    Bruxelles, Mechelen, Ostenda, Anversa, Bruges... tutti luoghi fantastici dove la tolleranza e l'educazione sono di casa...
    PS; presto faremo dei post sul Belgio che a noi è piaciuto molto... Ciao bacioni anche alla tua cucciolina...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...