lunedì 22 marzo 2010

Cronaca di una notte come tante...

Ed eccoci qui... io e la scricci, core a core, guancia a guancia... cullate dal mio ormai perpetuo dondolio che cerca al contempo di calmarla e di provocarle l'ultimo ruttino della giornata, si spera! E' tardi... ho sonno, ho l'espressione intelligente del bradipo in letargo, lei... manco a dirlo... occhio sgranato e broncetto del "quasi quasi piango!". Provo a parlarle sottovoce, dolce dolce...

Io: " Amore mio, non credi sia ora della nanna? Tutti gli altri bambini a quest'ora avrebbero almeno 3 ore di sonno già fatto, perchè non mostri segni di cedimento che così mamma ti mette nella culla?"
Lei, per tutta risposta: " BBBUUUURRRRPPPP!!!" Ok, almeno il ruttino è fatto!!
Dondola che ti ridondola, canta che ti ricantola, delira che ti si rincoglionisce, forse mezzo occhietto, dopo una quantità indefinito di tempo, le si ammoscia. Ne approfitto e la metto nel suo caldo e accogliente nide d'ange, ma come un cicciobello scassato, in orizzontale mia figlia APRE gli occhi!!
Aripigliala, aricanta, aritetta, arirutta e si son fatte le due di notte, ma lei finalmente sembra cedere. Con molta delicatezza la riposiziono nella culla. Col passo felpato alla Lupin mi allontano, pian pianino mi siedo sul letto cercando di non far troppo rumore, aspetto 5 minuti nel caso si risvegli... silenzio... col fiato sospeso cerco di diventare invisibile, mi sdraio il più silenziosamente possibile - EEEHH, FRRRR, SHHH MALEDETTO LETTO E MALEDETTE RETI!- e dopo un secondo riesco finalmente a rilassare tutti i muscoli, non ci credo, sono nel mio letto!!

H 2.15
Lei: "MM'EEH"
Io: " E che caxx..." mi alzo, la guardo, dorme ancora ma si agita... starà scomoda, proviamo a girarla sul lato. Ok, ora sembra tranquilla. Ricomincio, mi allontano alla Lupin, mi adagio sul letto piano piano - EEEHH, FRRRR, SHHH STRAMALEDETTO LETTO E STRAMALEDETTE RETI!- aspetto, silenzio, mi stendo e chiudo gli occhi.
ENGHE'
Io: " Eh no, cavolo ho appena chiuso gli occhi, e che è!?!? Vedi sono passati solo.... ah cavolo, le 3.30? E' passata un'ora? E io ch'ho fatto in quest'ora??"
Mi alzo e la trovo piegata all'indietro, con la testa che tocca quasi i polpacci, non chiedetemi come ha fatto, non lo so!! Che c'ha? E starà scomoda, la riaggiusto, chiude gli occhi... speriamo sia la volta buona, torno a letto, ma stavolta mi blocca a mezz'aria, mentre sto per stendermi... con conseguente LIMORTE' per i miei addominali... mi rialzo, ma lei aridorme... comincia a venirmi un sospetto, mia figlia si diverte a prendermi in giro!

Facciamo questi almeno altre tre volte, una ogni ora, una volta la manina incastrata, un'altra poppata con triplo ruttino imprevisto, un'altra lo sfizio di farmi alzare per l'ennesima volta. Alle 9.00 del mattino, stremata e con due occhiaie che toccano terra la prendo e decido di allattarla nel lettone, sono stremata e non reggerei due secondi seduta e con lei in braccio.

E indovina??? Appena poggia la testa sul mio letto, mi fa uno dei suoi sorrisoni sdentati, schifa la tetta, chiude gli occhioni e... INIZIA A RONFARE!!
Decisamente si, mia figlia si diverte a prendermi in giro!!

1 commento:

  1. ahahahah dovresti leggere il mio blog nei post vecchissimi e iniziali quando Tia era un bebè...che incuboooooooo!!Dai tatina al secondo ti farai più furba ahahaha =P
    Un bacino a te e uno alla figlia discola

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...