martedì 28 ottobre 2014

Crostata al cacao, ricotta e scaglie di fondente... ed è subito autunno

E finalmente sono qui, con il mio maglione informe e caldo "da casa" e una bella tazza di thè fumante a raccontarvi di questi pomeriggi d'autunno. Eh si, alla fine è arrivato il mio sospirato autunno.

Quello che a Bruxelles mi faceva scendere per strada con la mia immancabile reflex e una bimbetta entusiasta di tutto! Insieme andavamo a cercar foglie, ghiande e sogni. E li trovavamo sempre!





Qui invece, fino alla settimana scorsa si fantasticava di giardini o terrazzi con piscina, per sfuggire alle temperature ancora alte. Poi le temperature si sono alzate ancora di più, ma non per il meteo -anche se mite e piacevolissimo- bensì per influenze e malanni vari che non ci hanno risparmiato nulla! Quindi per il momento non ho ancora nessuno scatto di Roma vestita d'autunno, ma come riempire gli interminabili pomeriggi di convalescenza??

Ovvio, con qualcosa di buono! Pronti?



 Per la frolla di Ladurée:
200 g di farina 00
120 g di burro a temperatura ambiente, non troppo morbido
85 g di zucchero a velo
25 g di farina di mandorle
15 g di cacao amaro
1 uovo 

Per la crema:

250 g ricotta fresca
40 g zucchero semolato
3 cucchiai di Rhum per dolci
40 g di cioccolato fondente al 70%




Setacciate in una ciotola la farina, lo zucchero a velo e il cacao, poi unitevi il burro tagliato a tocchetti e impastate a mano, fino ad ottenere un impasto sabbioso. Aggiungete la farina di mandorle e l'uovo e lavoratelo fin quando l'uovo non è stato assorbito. Mettete la frolla in frigo per un'ora; nel frattempo, imburrate e infarinate uno stampo da crostata. Una volta pronta, stendete la frolla e sistematela nella teglia. Intanto, in una ciotola, setacciate la ricotta, aggiungete lo zucchero e il liquore e mescolate fino ad ottenere un composto morbido e vellutato. Riducete il cioccolato in scaglie e aggiungetele all'impasto a base di ricotta. Amalgamate bene e versate il tutto sulla frolla. Cuocete in forno caldo a 180° per circa 20/25 minuti... io l'ho lasciata qualche minuto di troppo, ma vi assicuro che era comunque deliziosa!



2 commenti:

  1. Bel passatempo quello dei dolci: sono un naturale elisir contro il freddo....La tua crostata é bellissima e, sicuramente, buonissima!!!! E, come dire, meglio il caldo......Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si cara giulu, hai proprio ragione, un elisir naturale! :) Bacioni!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...